Il sondaggio sul “fai da te” e qualche considerazione

Questo post è stato letto 1243 volte!


Al sondaggio hanno partecipato 12 soci del Gas, poco più del 15 per cento degli iscritti. Molto pochi, considerando che l’autoproduzione è certamente (o dovrebbe essere) una delle attività prevalenti di chi vuole contrastare l’eccessivo consumismo e comportarsi di conseguenza in modo consapevole e sostenibile. Pertanto si deve presumere che chi non si è pronunciato lo abbia fatto per dimenticanza o disattenzione.

Dei dodici, ai quali era permessa una scelta multipla, 8 hanno dichiarato di fare il pane in  casa, 8 di fare piccoli lavori, 6 di produrre marmellate, 6 di dedicarsi a un piccolo orto, 5 di fare conserve, 5 di dilettarsi di giardinaggio e 4 di farsi lo yogurth; nessuno fa la pasta in casa.
Malgrado l’esiguità dei numeri (ma in realtà siamo convinti che siano di più) emerge un ventaglio abbastanza ampio di soci in grado di produrre cose e, eventualmente, metterle in circolazione nel gruppo. L’idea potrebbe essere quella di incontrarsi verso inizio estate in una giornata di scambio (non vendita) e convivialità nella quale ognuno offre agli altri quello che ha prodotto, ma anche raccontando le materie prime e le procedure.
Può essere un’opportunità per non ridurre, come si rischia, il Gas esclusivamente a un momento di acquisto conveniente (il venerdì), trascurando alla fine l’obiettivo di essere una comunità che socializza e si scambia esperienze, conoscenze, amicizia.
In questa direzione va anche il nuovo sondaggio che il sito propone in fondo alla homepage, orientato a condividere abilità manuali e tecniche. Si potranno dare fino a tre risposte.

4 votes

3 Comments

  1. Mi è scappato il sondaggio:
    Autoproduzioni di:
    – pizza
    -marmellate
    -succhi di frutta
    – coltivazione di un piccolo orto.

  2. se volete sono a disposizione per mini corsi di panificazione con pasta madre e per chi non l’avesse posso portarne un po’.

  3. Ciao, noi auto produciamo pizza pane e torte vegane ..il detergente per i vetri e l’anticalcare.. oltre ad un piccolissimo orto e poi molte cose inutili per addobbare l’albero di Natale….

Leave a Comment

Abbi pazienza: meglio prevenire... *