Come si può fare la spesa

Fare la “spesa” ed organizzarla come GAS è una fase che richiede:

  • attenzione,
  • disponibilità,
  • comprensione
  • e pazienza.

La spesa non la fa “qualcuno”, la facciamo noi!
Anche ad ognuno di noi può accadere di acquistare un prodotto:

  • che ha una scadenza che non avevamo ben valutato;
  • che ha un peso superiore o inferiore a quello che avevamo chiesto;
  • che non e’ stato ben confezionato;
  • o addirittura ci siamo dimenticati di acquistare quel tal prodotto che tanto ci serviva.

Pazienza ed attenzione per la prossima spesa: se tutto non e’ filato per il verso giusto possiamo adoperarci affinché ci si possa migliorare anche in queste fasi.
Non c’è nessun altro che la spesa ce la porti a casa o ce la carichi in macchina.
Se qualcuno ce la consegna a casa gli paghiamo anche le spese per il trasporto.
Quando ritiriamo la spesa ci viene rilasciato uno scontrino e paghiamo subito.
In un GAS la spesa andiamo a ritirarcela e se non l’abbiamo già fatto la paghiamo subito.
Qualcuno del GAS ha già provveduto:

  • a raccogliere gli ordini,
  • ad inviarli ai fornitori,
  • a ritirare i prodotti al momento della consegna,
  • a controllare la corrispondenza tra quanto ordinato e quanto consegnato,
  • a dividere, se non già fatto dal produttore, le singole spese,
  • a pagare il produttore che dovrebbe essere si solidale, ma vuole anche essere pagato.

Disponibilita’ e comprensione per la prossima spesa: se tutto non è filato per il verso giusto possiamo adoperarci affinché ci si possa migliorare anche in queste fasi.
Quindi, calma ed organizziamoci!
Ogni ulteriore suggerimento o proposta sarà tenuta in debita considerazione.
Essere organizzati e precisi fa piacere a tutti!
Di seguito proponiamo alcune modalità che riteniamo importanti e necessarie per fare bene la spesa insieme, nell’intento di non scontentare e danneggiare nessuno.

Le regole della “buona” spesa:

  1. Per l’attività di pagamento degli ordini di ciascun componente del GAS viene utilizzato un file di excel che permette una registrazione delle entrate e delle uscite. Si cercherà anche di consentire una regolare consultazione on-line dei movimenti di ciascun “conto-gas”; ogni singolo gruppo di lavoro raccoglie, anche e soprattutto attraverso Digigas gli ordini di tutti gli aderenti al GAS (nominando referenti per singoli produttori);
  2. la raccolta degli ordini sarà fatta entro termini ben definiti e riscontrabili all’indirizzo web che sarà indicato;
  3. il ritiro dei prodotti avviene a cadenza settimanale: di norma il venerdì dalle ore 17,00 alle ore 19,00 presso la sede di via Ortigara 16. Il mancato ritiro dei prodotti freschi (senza adeguata e motivata comunicazione) nei giorni e negli orari stabiliti, comporta comunque l’addebito del costo a chi li ha ordinati e la distribuzione dei prodotti stessi a famiglie bisognose di sostegno che non appartengono al GAS (individuate dal gruppo organizzativo e residenti nel territorio della 2^ circoscrizione).
  4. ciascun gruppo trasmette gli ordini ai vari produttori e comunicherà i tempi e le modalità di consegna;
  5. ogni componente del GAS provvede ad un regolare versamento sul proprio “conto-gas” di somme che consentano di mantenere, prima e dopo ogni acquisto, un saldo costantemente in attivo. Una buona organizzazione degli acquisti infatti richiede depositi di denaro mensili a titolo di anticipo su acquisti futuri, per importi proporzionati in ogni caso al volume degli acquisti previsti;
  6. le somme versate (a qualsiasi titolo anche per le quote associative) vengono depositate su un c/c postale intestato ad almeno 2 componenti il gruppo organizzativo;
  7. qualora il produttore chieda il riconoscimento delle spese di trasporto queste andranno ripartite tra tutti gli acquirenti, o in modo proporzionale all’importo del loro acquisto o per semplice suddivisione aritmetica in base al numero degli acquirenti (La scelta del metodo sarà decisa a seconda della tipologia dei prodotti acquistati);
  8. se il ritiro dei prodotti acquistati avviene direttamente presso il produttore, ed a cura di uno o più aderenti al GAS, a questi sarà riconosciuto un rimborso spese relativo ai chilometri percorsi, non per il tempo dedicato, pari a quanto riportato sulle pezze giustificative presentate dagli interessati (una dichiarazione per i chilometri percorsi, lo scontrino fiscale per l’autostrada) – l’importo di questo rimborso spese verrà ripartito tra gli interessati all’acquisto secondo gli stessi criteri esposti nell’art. precedente. (determinerà lo stesso meccanismo del punto precedente;)
  9. nell’eventualità si verificassero danni accidentali ai prodotti trasportati a cura dei componenti del Gas, non potrà essere riconosciuta alcuna responsabilità a quanti si sono resi disponibili per questo servizio;
  10. il gruppo di lavoro competente per tipologia di prodotto provvede ad organizzare il ritiro dei prodotti ordinati al produttore, avvalendosi anche di tutti i componenti del Gas che si renderanno disponibili;
  11. contestualmente al ritiro dei prodotti il gruppo di lavoro competente verifica la corrispondenza tra quanto ordinato e quanto consegnato dal produttore, soprattutto se la consegna è avvenuta attraverso terzi (servizio corrieri o spedizionieri in genere);
  12. sarà cura del gruppo organizzativo informare gli interessati all’acquisto relativamente alle modalità di ritiro dei prodotti ordinati (tempi e luoghi) (è implicito che per i prodotti freschi soggetti a deperimento i tempi di ritiro saranno brevi se non immediati).

Custodite questi appunti ed al bisogno potete anche rileggerli dedicandogli un attimo di riflessione.

0 votes

Leave a Comment

Abbi pazienza: meglio prevenire... *